Logo Jk Place Roma
 
Logo Jk Place Roma
Book Your Stay


	
Jk Place Roma
Joint is Out of Time

La Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea presenta la mostra Joint is Out of Time, a cura di Saretto Cincinelli e Bettina Della Casa, un nuovo innesto che ridefinisce l’attuale allestimento della collezione permanente, rinnovandolo con le opere di 7 artisti contemporanei di provenienza internazionale e segnando così un’ulteriore evoluzione del progetto.Disseminate in varie sale della Galleria Nazionale, le opere di Elena Damiani, Fernanda Fragateiro, Francesco Gennari,Roni Horn, Giulio Paolini, Davide Rivalta e Jan Vercruysse si intarsiano nel preesistente delineando l’emergere di un’inedita costellazione il cui disegno appare capace di iscriversi nel corpus di Time is Out of Joint.

Jk Place Roma
Viaggio nel Colosseo

Un viaggio alla scoperta del magico fascino del Colosseo attraverso le opere di Gerhard Gutruf. Una mostra che propone e interpreta l’immagine del Colosseo, icona di Roma nel tempo. Un viaggio “magico” nei Mercati di Traiano è quello che percorre e propone ai visitatori l’artista austriaco Gerhard Gutruf con la mostra dedicata al monumento più emblematico della Roma antica e contemporanea: il Colosseo.

Jk Place Roma
L'adolescente di Michelangelo

Per la prima volta, l'Adolescente di Michelangelo dall'Hermitage a Roma, ospitato dal nuovo spazio espositivo inaugurato dalla Fondazione Alda Fendi Esperimenti, nel cuore della città, in quello che è noto come Palazzo Rhinoceros. L'apertura al pubblico è dal 15 dicembre su prenotazione, tutti i giorni dalle 10:00 alle 19:00 con ingresso Gratuito. “L’Adolescente” di Michelangelo resterà fino al 10 marzo 2019. “Le visioni architettoniche fiorentine e romane” di Michelangelo fino al 13 dicembre.

Jk Place Roma
Furia

Il 15 Febbraio 2019 Contemporary Cluster, in collaborazione con Propaganda e Drago presenta: Furia.
La Furia è sentimento, reazione, impeto. È passione, è ostinazione pericolosa ma per alcuni è una scelta di vita.
Una scelta rappresentata ed incarnata dalla scena hip hop e rap romana, da celebrità, da motociclisti, tatuatori.
Contemporary Cluster attraverso le fotografie di Paolo Cenciarelli, manifesto di una veemente controcultura, rende omaggio ai “padri”, a coloro che hanno scelto di vivere in maniera furiosa e che sono anima di questa città, coloro che
si sono sacrificati ed hanno raccontato Roma.
Le fotografie sono presentate per la prima volta negli spazi espositivi di Contemporary Cluster e raccolte all’interno del dissacrante libro “Vangelo”, edito da Drago.
“Questo sì che ‘n quadro vero. Fatto de vita. Fatto de morte.” è la citazione di un famoso film che descrive la Roma degradata e controversa degli anni ‘80, la Roma di periferia, la Roma che Caligari ha raccontato con grande realismo e
crudezza. La stessa Roma, Mamma Roma e la stessa modalità narratva, che ritroviamo nelle fotografie di Cenciarelli. Città eterna, santa, sempre uguale ma sempre diversa, popolata da nobili squattrinati e ricchi spacciatori, periferie senza nome e ruderi di una vecchia e mai dimenticata opulenza.

Jk Place Roma
Le maschere arcaiche della Basilicata

Filo conduttore della mostra 38 opere tra maschere e sculture realizzate dall’artista Nicola Toce narratrici di storie, legate ai territori lucani e alle loro tradizioni, un viaggio nello spazio e nel tempo, alla scoperta di storie e cronache di vita, fra natura impervia e borghi accoglienti.

La mostra è all’interno di una più ampia manifestazione, organizzata dall’Agenzia di Promozione Territoriale della Basilicata, dedicata all’intera Basilicata e alla tradizione del Carnevale lucano, dei riti e dei miti di popoli che ancora oggi raccontano la loro storia.Tra volti antropomorfi, animali fantastici, creature magiche, travestimenti, spiriti e abitatori delle argille, filo conduttore dell’esposizione sono le narrazioni che le maschererealizzate con antiche tecniche di lavorazione e decorazione della cartapesta, sussurrano ai visitatori, trasportandoli in una dimensione altra, accogliente e spaesante, propria della Basilicata antica e contemporanea.

Jk Place Roma
Costellazione Beuys

La mostra curata da Giuseppe Garrera e Maria Gazzetti è dedicata interamente ai ritrovamenti legati alla figura e all’opera di Joseph Beuys (1921 –1986). Oggetti, manifesti, cartoline, inviti, edizioni, fotografie e segni di affetto dell’artista tedesco testimoniano la diffusione del suo operare e la sua presenza in Italia. Venerdì 7 dicembre Vi offriamo un'occasione davvero speciale: una visita guidata con il curatore Giuseppe Garrera e Petra Richter, una delle più importanti studiose tedesche di Beuys.

Jk Place Roma
Impressionisti Francesi a Roma

Per la prima volta in Italia, la tanto attesa esposizione multimediale internazionale è finalmente arrivata a Roma. Gli impressionisti francesi - Monet to Cézanne rende omaggio agli artisti francesi che hanno cambiato la storia dell'arte grazie al loro nuovo approccio verso il mondo esterno e la natura circostante, e il loro modo di rappresentare l'immediatezza e la fluidità attraverso un uso incredibile di luce e ombra.

Gli impressionisti francesi - da Monet a Cézanne - attraverso un percorso espositivo appositamente studiato per il Palazzo degli Esami - vi trasporterà indietro nell'Ottocento Parigi, dove un centro bohémien di creatività e innovazione è destinato a cambiare per sempre il volto dell'arte europea. Circondati da un ambiente ricco e dinamico di luci, colori e suoni, gli impressionisti francesi tornano in vita. Adulti e bambini sono in grado di immergersi in questo movimento artistico affascinante e influente. I dipinti mozzafiato sono proiettati su una scala enorme con dettagli vividi per riportare, più grandi della vita, le audaci pennellate di Monet, Pissarro, Renoir, Cézanne e altro ancora. Visitare la mostra ti porterà negli ambienti multischermo più eccitanti del mondo. Enormi immagini cristalline, così reali da toccarle, illuminano una vasta gamma di schermi e superfici appositamente adattati allo spazio espositivo (effetto immersivo).

Jk Place Roma
Marina Malabotti fotografa

La Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea inaugura la mostra Marina Malabotti fotografa. Uno sguardo pubblico e privato, a cura di Giacomo Daniele Fragapane, dedicata a una figura che ha sapientemente unito l’indagine etnografica e antropologica a una personale ricerca estetica nella fotografia.

Il lavoro di Marina Malabotti, artista romana scomparsa prematuramente all’età di 41 anni nel 1988, viene riscoperto all’interno di un luogo per lei particolarmente significativo, un museo per cui ha sentito una affezione tale da farne oggetto di una preziosa e innovativa indagine nel 1980, attraverso un progetto rimasto incompiuto e inedito che voleva essere la documentazione di un anno di attività della Galleria Nazionale.

Jk Place Roma
Classico Pop

Una storia che nasce da una scoperta nel rione Monti a Roma - quella dell’atelier di Giovanni Trevisan (1735-1803), detto il Volpato – e che racconta gusti, forme e mode dell’antico, dall’età classica ai giorni nostri, passando per la stagione del Grand Tour, quando nasce il gusto per il souvenir. È questa la trama della mostra “Il classico si fa pop.Di scavi, copie e altri pasticci”, allestita in due delle sedi del Museo Nazionale Romano: Crypta Balbi e Palazzo Massimo. 
La rassegna - dal 14 dicembre 2018 al 7 aprile 2019 – è promossa dal Museo Nazionale Romano, diretto da Daniela Porro, con l’organizzazione di Electa, e ideata da Mirella Serlorenzi che l’ha curata con Marcello Barbanera e Antonio Pinelli.

Jk Place Roma
Paolo Pellegrin

Oltre 150 immagini per scoprire il percorso creativo e i temi che animano la ricerca del grande fotografo Ha viaggiato in tutto il mondo con la sua macchina fotografica raccontando uomini, guerre, emergenze umanitarie ma anche storie di grande poesia e una natura portentosa e pulsante.
Dopo un lavoro di due anni sull’archivio di Paolo Pellegrin, la mostra restituisce i temi che animano il percorso del fotografo che nei decenni ha intrecciato la visione del reporter con l’intensità visiva dell’artista.Vincitore di undici edizioni del World Press Photo Award e membro dell’agenzia Magnum dal 2005, l’opera di Pellegrin è approfondita in mostra attraverso due grandi sezioni: la prima dedicata all’essere umano, la seconda focalizzata sulla sua visione della natura, mostrandone le vicende intense e sofferenti, in un percorso, immersivo e coinvolgente, tra il buio e la luce.

Jk Place Roma
Andy Warhol

La vera essenza di Warhol in mostra al Vittoriano. Un’esposizione che con oltre 170 opere traccia la vita straordinaria di uno dei più acclamati artisti della storia.

Il 3 ottobre apre i battenti a Roma, negli spazi del Complesso del Vittoriano – Ala Brasini, un’esposizione interamente dedicata al mito di Warhol, realizzata in occasione del novantesimo anniversario della sua nascita. La mostra Andy Warhol è prodotta e organizzata da Arthemisia in collaborazione con Eugenio Falcioni & Art Motors srl e curata da Matteo Bellenghi. Una mostra che parte dalle origini artistiche della Pop Art: nel 1962 il genio di Pittsburgh inizia a usando la serigrafia crea la serie Campbell’s Soup, minestre in scatola che Warhol prende dagli scaffali dei supermercati per consegnarli all’Olimpo dell’arte. Seguono le serie su Elvis, su Marilyn, sulla Coca-Cola. L’esposizione, con le sue oltre 170 opere, vuole riassumere l’incredibile vita di un personaggio che ha cambiato per sempre i connotati non solo del mondo dell’arte ma anche della musica, del cinema e della moda, tracciando un percorso nuovo e originale che ha stravolto in maniera radicale qualunque definizione estetica precedente.

Jk Place Roma
MACRO Asilo

Il 30 settembre con una festa aperta a tutti ha inaugurato il progetto sperimentale Macro Asilo che caratterizzerà il Macro di via Nizza per 15 mesi, fino al 31 dicembre 2019. Il nuovo dispositivo ideato da Giorgio de Finis, curatore del progetto, trasformerà l’intero museo in un vero e proprio organismo vivente, “ospitale” e relazionale, che inviterà all'incontro e alla collaborazione persone, saperi e discipline in una logica di costante apertura e partecipazione della città e del pubblico. L’ingresso sarà, infatti, libero per tutti.

Jk Place Roma
Testimoni dei Testimoni

A seguito di un Viaggio della Memoria ad Auschwitz, epicentro della Shoah che ha scosso il Novecento, un gruppo di studenti e di studentesse di alcuni licei romani ha iniziato a immaginare un modo diverso di ricordare quei terribili avvenimenti. Dall’incontro di questi ragazzi e di queste ragazze con Studio Azzurro – collettivo di artisti italiani che indaga il linguaggio dei nuovi media – è nata “Testimoni dei Testimoni. Ricordare e raccontare Auschwitz”, la prima mostra esperienziale ideata da studenti in uno spazio istituzionale della Capitale, da vivere come un invito a compiere un percorso fisico e mentale per mantenere accesa la memoria della storia.

Il percorso della mostra ci guida in questa esperienza, creando un legame tra i testimoni e le generazioni future.

Jk Place Roma
Isabel Alonso Vega

Sospensione, evanescenza, astrazione. Sono queste le prime sensazioni evocate dalle opere di Isabel Alonso Vega, che dal 19 gennaio al 9 marzo presenta le sue opere per la prima volta in Italia nella mostra Senza fuoco alla White Noise Gallery. 
Le sue sculture sono immagini assolute e archetipiche capaci di dialogare su un piano inconscio. Si tratta di lastre di plexiglass sovrapposte e dipinte con tecniche diverse - fuliggine, foglia d’oro o acrilico - poi racchiuse in teche dando l’illusione di una perfetta ed eterea sospensione. Le opere presenti in mostra si focalizzano su due particolari cromie, il nero e l’oro, in un percorso sequenziale di meditazione ed illuminazione.

Jk Place Roma
La strada dove si crea il mondo

The Galleria Borghese is an art gallery in Rome, Italy, housed in the former Villa Borghese Pinciana. At the outset, the gallery building was integrated with its gardens, but nowadays the Villa Borghese gardens are considered a separate tourist attraction. The Galleria Borghese houses a substantial part of the Borghese collection of paintings, sculpture and antiquities, begun by Cardinal Scipione Borghese, the nephew of Pope Paul V (reign 1605–1621). The Villa was built by the architect Flaminio Ponzio, developing sketches by Scipione Borghese himself, who used it as a villa suburbana, a country villa at the edge of Rome.

Jk Place Roma
Go! Go! Go! The Grade 2019

Mazinga Z, Jeeg Robot d’acciaio, Goldrake: un immaginario tecno-fantascientifico che ha animato più generazioni, figli della creatività di Gō Nagai, storico mangaka giapponese, che ha posto le fondamentale per una vera e propria rivoluzione nei manga. Tre anni, dal ‘72 al ‘75 che hanno lasciato un segno tangibile in chi ha amato quelle creazioni, e in chi oggi le riporterà in vita in una mostra realizzata da LudoManiacs e KrakenWorks.

Oltre ai lavori degli illustratori, e degli artisti dell'immagine, che produrranno delle illustrazioni in tecnica digitale e/o su carta, verranno prodotte tre tipologie di teste alte circa 10 cm, rappresentanti i tre robot, che saranno modificati, ristrutturati e colorati dai modelers, figurinisti e modders per l'occasione, reinterpretando l'icona.

Jk Place Roma
Zerocalcare

Zerocalcare in mostra a Roma al MAXXI - Museo nazionale delle arti del XXI secolo dal 10 novembre 2018 al 10 marzo 2019.
La prima mostra personale dedicata al fenomeno del fumetto italiano, a cura di Giulia Ferracci, realizzata in collaborazione con Silvia Barbagallo. Da sempre legato alla scena underground, portavoce della generazione anni ‘90, cresciuta tra precariato e web, tra il G8 di Genova e le serie tv, Michele Rech, in arte Zerocalcare è protagonista di una grande mostra realizzata in coproduzione con Minimondi Eventi. 

Jk Place Roma
Donne. Corpo e immagine

Una riflessione sulla figura femminile attraverso artisti che hanno rappresentato e celebrato le donne nelle diverse correnti artistiche e temperie culturali tra fine Ottocento, lungo tutto il Novecento e fino ai giorni nostri.

Circa 100 opere, tra dipintisculturegrafica e fotografia, di cui alcune mai esposte prima o non esposte da lungo tempo, provenienti dalle collezioni d’arte contemporanea capitoline - Galleria d’Arte Moderna e MACRO - a documentazione di come l’universo femminile sia stato sempre oggetto prediletto dell’attenzione artistica, da oggetto da ammirare, in veste di angelo o di tentatrice, a soggetto misterioso che s’interroga sulla propria identità fino alla nuova immagine nata dalla contestazione degli anni sessanta.

Il percorso espositivo è accompagnato da materiale documentariovideoinstallazioni, documenti fotografici e filmici tratti da opere cinematografiche e cinegiornali, oltre che da video di performance e film d’artista.

Jk Place Roma
Pollock e la Scuola di New York

Anticonformismo, introspezione psicologica e sperimentazione sono le tre linee guida che accompagnano lo spettatore della mostra POLLOCK e la Scuola di New York.
Attraverso circa 50 capolavori – tra cui il celebre Number 27, la grande tela di Pollock lunga oltre 3m resa iconica dal magistrale equilibrio fra le pennellate di nero e la fusione dei colori più chiari – colori vividi, armonia delle forme, soggetti e rappresentazioni astratte immergono gli osservatori in un contesto artistico magnifico: l’espressionismo astratto.

Jk Place Roma
Martin Creed

Martin Creed, Giorgio Griffa e Tatsuo Miyajima sono artisti il cui lavoro esplora idee di caso e ordine, l'apparente caos della vita e gli sforzi dell'uomo per darne un senso. Guardando il tempo, lo spazio e l'infinito, le opere di questa mostra cercano l'ordine e allo stesso tempo accettano il destino e la serendipità.

Jk Place Roma
Low Form

Un viaggio nell’immaginario tecnologico e surreale degli artisti di oggi tra sogni generati da computer, algoritmi creativi e avatar che si interrogano sul senso dell’esistenza. Non solo una mostra ma un laboratorio di studio e confronto su temi e questioni legati al nostro rapporto con la tecnologia e gli incredibili scenari aperti dalla sua evoluzione: Low Form. Imaginaries and Visions in the Age of Artificial Intelligence è un percorso immersivo, multimediale e multisensoriale.

Jk Place Roma
Domus Romane

Redevelopment, research and musealisation carried out in a project entirely curated by art historians, archaeologists and architects has produced outstanding results. The importance of this area in the Roman age and the discoveries that have been made allow us to reconstruct an important piece of the ancient and medieval topography of the city of Rome. 

Jk Place Roma
Roma Universalis

La grande mostra ripercorrerà la storia della dinastia dei Severi, l’ultima rilevante famiglia imperiale che regnò dal 193 al 235 d.C.
Promossa dal Parco archeologico del Colosseo con l’organizzazione e la promozione di Electa editore, la rassegna - ideata da Clementina Panella che l’ha curata con Alessandro D’Alessio e Rossella Rea - si articola tra Colosseo, Foro Romano, Palatino in un percorso a tappe tra i monumenti che questa dinastia costruì o restaurò nell’area archeologica centrale. Il nucleo narrativo principale prende avvio dalla galleria del II ordine del Colosseo, e prosegue attraverso i i luoghi del Foro romano e del Palatino interessati dal percorso di visita: le Terme di Elagabalo, i cui resti saranno per la prima volta visibili al pubblico, il complesso del “Vicus ad Carinas” e i luoghi severiani del Palatino (la Domus Augustana, la Domus Severiana, lo Stadio), e la Vigna Barberini. Gli interventi e le decorazioni architettoniche dell’epoca saranno raccontati in questi luoghi attraverso pannelli grafici e filmati ricostruttivi.

Jk Place Roma
DREAM

A occhi aperti oppure chiusi, di notte o di giorno, nel cassetto o realizzati, al Chiostro del Bramante i sogni incontrano la grande arte contemporanea. Magia, utopia, essenza, incanto e desideri prendono forma nella mostra Dream. L’arte incontra i sogniin un percorso espositivo coinvolgente e suggestivo che permetterà al pubblico di evadere dalla realtà ed entrare in contatto con l’inconscio e l’onirico.Dream, significato di esplorazione, conoscenza ed emozione, ma anche espressione della parte più profonda dell’essere umano, è la chiave di lettura per accedere ai «vasti e profondi territori dell’anima», come afferma il curatore dell’esposizione Danilo Eccher.  Tra incanto e utopia, magia e percezione, il sogno diviene elemento di riflessione e rivelazione attraverso i poetici linguaggi dei massimi esponenti dell’arte contemporanea, protagonisti della mostra Dream. L’arte incontra i sogni.

Jk Place Roma
Lisetta Carmi

The museum inside the Porta San Pancrazio is dedicated to the important historical events during the Unification (Risorgimento) period in Rome. In addition to the importance of the location itself for its history, the museum will become a privileged readingpoint for the historical-monumental area of the Gianicolo hill.  

Jk Place Roma
Galleria Nazionale d'Arte Moderna

The Galleria Nazionale, or National Gallery of Modern Art, is an art gallery founded in 1883 and dedicated to modern and contemporary art; the full name is Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea. The museum displays about 1100 paintings and sculptures of the nineteenth and twentieth centuries, of which it has the largest collection in Italy. Among the Italian artists represented are Giacomo Balla, Umberto Boccioni, Alberto Burri, Antonio Canova, Giorgio de Chirico, Lucio Fontana, Amedeo Modigliani, Giacomo Manzù, Vittorio Matteo Corcos, and Giorgio Morandi. The museum also holds some works by foreign artists, among them Braque, Calder, Cézanne, Degas, Duchamp, Giacometti, Kandinsky, Mondrian, Monet, Jackson Pollock, Rodin, and Van Gogh.

 

Jk Place Roma
Villa Farnesina

The Villa Farnesina is a Renaissance suburban villa in the Via della Lungara, in the district of Trastevere in Rome, central Italy. The villa was built for Agostino Chigi, a rich Sienese banker and the treasurer of Pope Julius II. Between 1506–1510, the Sienese artist and pupil of Bramante, Baldassare Peruzzi, aided perhaps by Giuliano da Sangallo, designed and erected the villa. Chigi also commissioned the fresco decoration of the villa by artists such as Raphael, Sebastiano del Piombo, Giulio Romano, and Il Sodoma. The themes were inspired by the Stanze of the poet Angelo Poliziano, a key member of the circle of Lorenzo de Medici. Best known are Raphael's frescoes on the ground floor; in the loggia depicting the classical and secular myths of Cupid and Psyche, and The Triumph of Galatea. The villa became the property of the Farnese family in 1577. Later the villa belonged to the Bourbons of Naples and in 1861 to the Spanish Ambassador in Rome, Bermudez de Castro, Duke of Ripalta. Today, owned by the Italian State, it accommodates the Accademia dei Lincei, a long-standing and renowned Roman academy of sciences. Until 2007 it also housed the Gabinetto dei Disegni e delle Stampe (Department of Drawings and Prints) of the Istituto Nazionale per la Grafica, Roma.

Jk Place Roma
Museo nazionale romano - Palazzo Massimo

L'ottocentesco palazzo in stile neorinascimentale, nei pressi della Stazione Termini, accoglie una delle più importanti collezioni di arte classica al mondo. Nei quattro piani del museo, sculture, affreschi, mosaici, monete e opere di oreficeria documentano l´evoluzione della cultura artistica romana dall’età tardo-repubblicana all’età tardo-antica (II sec. a.C. - V sec. d.C.), attraverso un itinerario espositivo nel quale rivivono la storia, i miti e la vita quotidiana di Roma.

Jk Place Roma
Museo Nazionale Preistorico Etnografico

The museum is divided into two main subjects; Prehistory and Ethnography. It is the first museum in Italy and nearby regions to lead the audience through the archaeological age to the end of the first iron age. They can admire what they manufactured and used in the traditional family life, which have been the best conserved, in a civilization inferior to ours, starting from the wild ages.

Jk Place Roma
Museo Nazionale Romano - Palazzo Altemps

Acquistato nel 1568 dal cardinale Marco Sittico Altemps, il palazzo oggi sfoggia il suo originario aspetto cinquecentesco grazie al recente restauro curato dal Ministero dei Beni Culturali.

Nelle sale ancora in parte affrescate è possibile ammirare sculture greche e romane appartenute nei secoli XVI e XVII a varie famiglie della nobiltà romana.

Il palazzo ospita nuclei di collezioni di reperti classici, tra cui spicca la nota collezione Boncompagni Ludovisi.

Jk Place Roma
Museo orto Botanico

The botanical garden of Rome with a parc that covers twelve hectares and about 2000 square meters of greenhouses is one of the largest in Italy. The collection is os particular interest not only for scientific importance but also, and above all, for methods of cultivation and scenic reconstruction of environments. They help the visitors to place the species in the areas of origin. 

Jk Place Roma
Museo Nazionale Romano

Palazzo Massimo (the Roman National Museum) is a nineteenth-century neo-Renaissance building, near the Termini Station, and houses one of the most important collections of classical art in the world. The four floors of the museum contain scupltures, frescoes, mosaics, coins and goldsmith works, which all document the evolution of Roman artistic culture. The basement houses the large numismatic collection, as well as furnishings, jewels and the Grottarossa mummy.

Jk Place Roma
Galleria Spada

The Palazzo Spada is just a few steps away from the Piazza Farnese and exhibits one of the most beautiful facades of the sixteenth century in Rome, with a great sequence of large stucco statues representing Roman heroes and emperors. 

Most of the exhibited works are collected by Bernardino Spada. In the courtyard you can admire the famous Prospettiva (Perspective Gallery) by Borromini. The gallery is still presented with the original furnishings of the ancient palace.

Jk Place Roma
Museo di Roma

Palazzo Braschi is located in the Renaissance heart of Rome, between the Navona square and the Corso Vittorio Emanuele II and was once designed by the architect Cosimo Morelli (1732-1812). It was ordered by Pope Pius VI (1775-1799) who wanted to donate it to his nephew Luigi Braschi Onesti.  Since 1952 it has housed the Museo di Roma but in 1990 the building became owned by the Capitoline Administration.

Jk Place Roma
Galleria D'Arte Moderna

The Modern Art Gallery (Galleria d'Arte Moderna) is situated in the heart of the city, a few meters away from the Trinità dei Monti, in a former  cloistered monastery dating back to the end of the 16th century, next to the church of S. Giuseppe in Capo le Case. The convent used to be the headquarters of the Discalced Carmelite Order and was already documented in 1600 in the area called alle fratte for its still marginal position compared to the inhabited center.

Jk Place Roma
Musei Capitolini

The Capitoline Museum is the main municipal civic museum in Rome. The birth of the Capitoline Museum dates back to 1471, when Pope Sixtus IV donated a group of bronze statues of great symbolic value to the Roman people. Most of the works in the museum are found in the city of Rome itself and therefore the museum has a very close link with the city.  
 

Jk Place Roma
Galleria d'Arte Antica in Palazzo Barberini

All'origine l'intento era quello di creare una Galleria Nazionale ordinata cronologicamente ma con la possibilità di inserire nel percorso acquisti e integrazioni, differente quindi come concezione dalla struttura definita dalle collezioni storiche del panorama romano. Nel complesso la collezione è ricchissima di capolavori, soprattutto dei secoli XVI e XVII. Non è rappresentato in modo completo il secolo XV, dove però spicca il fondamentale dipinto di Filippo Lippi con la Madonna in trono con Bambino, datato 1437, in deposito da Corneto Tarquinia. 

Jk Place Roma
Galleria Doria Pamphilj

The Galleria Doria Pamphilj houses an extensive collection of paintings, furniture and statues including works by Jacopo Tintoretto, Tiziano, Raffaello Sanzio, Correggio, Caravaggio, Guercino, Gian Lorenzo Bernini, Parmigianino, Gaspard Dughet, Jan Brueghel the Elder, Velázquez and many other important artists. The collection has been put together, starting in the 16th century, by the Doria, Pamphilj, Landi and Aldobrandini families, who in the end united through marriages and descendants with the simplified surname of Doria Pamphilj.

Jk Place Roma
Museo delle Mura

The museo delle Mura (the Museum of the Wall) is situated inside the Porta S. Sebastiano of the Aurelian Wall and was opened in 1990 even if the history of the Wall and the monument goes back much more in time. In 1939, despite the contrary opinion of the Antiquity and Fine Arts Division, some works were carried out in the internal areas of the Porta.  The museum offers an educational itinerary inside the walls, but also on top of the two tours.  

Jk Place Roma
Museo Civico di Zoologia

The Museo Civico di Zoologia (the Civic Museum of Zoology) is a cultural institution that aims to promote and disseminate scientific knowledge in biological and natural sciences. Traditionally, the main purpose of the museum was conserving the zoological finds that resulted from studies and surveys, which provide important information for the reconstruction of the natural history and the conservation of the environment. All collections are carefully preserved and increased.

Jk Place Roma
Museo Carlo Bilotti

The permanent collection of the museum was established after a donation of 23 works (paintings, drawings and sculptures) was made by the entrepreneur Carlo Bilotti to the Municipality of Rome. The largest group consists of 18 works by Giorgio de Chirico, 17 of which are exhibited in this room. Outside the museum one of his sculptures, Ettore and Andromaca, is shown. De Chirico's works represent the most famous subjects produced by the artist from the second half of the twentieth century to the seventies. 

Jk Place Roma
Il convento dei Cappuccini

Le otto sale del museo, ricavate all'interno del convento, mostrano altrettante sezioni che risalgono alle origini del luogo, ne ripercorrono la storia e presentano la vita di coloro che, divenuti religiosi, s'ispirano alle testimonianze esemplari dei santi cappuccini come San Felice da Cantalice, San Crispino da Viterbo, San Giuseppe da Leonessa, ma anche a figure contemporanee di vastissima risonanza pubblica come, ad esempio, San Pio da Pietrelcina.

Jk Place Roma
Musei di Villa Torlonia

Villa Torlonia is one of the most recent Roman noble villa and is very charming thanks to the original English garden, which is one of the few English gardens remaining in Rome. Apart from the garden you can also admire the huge quantity of buildings and sculptures thourout the parc, amongst which the the Casina delle Civette, the Casino dei Principi and the Casino Nobile, all three part of the Villa Torlonia Museum.  

Jk Place Roma
You Got To Burn To Shine

Il titolo You Got to Burn to Shine (Per risplendere devi bruciare) preso in prestito dalla celebre raccolta di poesie del poeta, artista e performer statunitense John Giorno, sottolinea la complessità dell’individuo nello stare al mondo e, parallelamente, ne propizia la sua costruzione come soggetto.

La mostra, a cura di Teresa Macrì, ha l’ambizione di narrare, attraverso un gioco di rimandi e di connessioni, le discordanze e i processi di ridefinizione del sistema–mondo e la sua interpretazione estetica nell’epoca post-ideologica.  You Got to Burn to Shine intende anche analizzare come l’opera, all’interno del display dell’arte, possa esplicare un pensiero critico e rappresentare nuove geografie mentali sia individuali che collettive. E, soprattutto, esplorare quali dispositivi possono essere innescati per tramutare le proprie posizioni in suggestioni estetico-visive toccando la coscienza collettiva; quali paradigmi si possono attivare, in un presente in continuo mutamento, per sovvertire concetti e stereotipi e configurare un universo di senso.

Artisti in mostra: Francis Alÿs, Bertille Bak, Elena Bellantoni, Jeremy Deller, Roberto Fassone, John Giorno, Luca Guadagnino, Mike Kelley, Krištof Kintera, Domenico Mangano & Marieke van Rooy, Fiamma Montezemolo, Luca Vitone, Sislej Xhafa.

Jk Place Roma
Museo Napoleonico

In 1927 Count Giuseppe Primoli (1851-1927), son of Count Pietro Primoli and Princess Carlotta Bonaparte, his important art collection including Napoleonic relics and family memories, enclosed in the rooms of the ground floor of his palace, to the city of Rome. The donation, from which parts were owned by his brother Luigi (1858-1925), was born from the desire to document the intense relationships of the Bonaparte family with Rome.

Jk Place Roma
Villa Giulia Museo Nazionale Etrusco

Villa Giulia is today the most representative museum of Etruscan civilization and houses not only some of the most precious creations of this civilization, but also greek artifacts of the highest level from the 8th until the 5th century BC. The museum was founded in 1889 to collect  all the pre-Roman antiquities of Lazio, southern Etruria and Umbria belonging to the Etruscan and Faliscan civilizations.
 

Jk Place Roma
Centrale Montemartini

The exhibition center of the Capitoline Museums is situated in the former thermoelectric power plant of Giovanni Montemartini and is an extraordinary example of industrial archeology converted into a museum. It began in 1997 with the transfer of hundreds of sculptures during the restructuring of large sections of the Capitoline complex. The museum itself became part of a larger redevelopment project in the Ostiense Marconi area.

Jk Place Roma
Palazzo Merulana

Palazzo Merulana ospita una collezione composta prevalentemente da opere della scuola romana e del Novecento italiano, ma con uno slancio verso il contemporaneo. Il percorso espositivo che comprende più di 90 opere, su una superfice di 1800 mq, si articola su quattro piani. 

PIANO TERRA (Sala delle Sculture): Palazzo Merulana accoglie il visitatore in un portico, ad accesso gratuito con un bookshop e una caffetteria per una piacevole dove si può fare una piacevole sosta tra le sculture di Antonietta Raphaël, Lucio Fontana, Pericle Fazzini, Giuseppe Penone e molti altri artisti. 

SECONDO PIANO (Salone): cuore pulsante della collezione di Elena e Claudio Cerasi, il secondo piano ospita la maggior parte dell’esposizione pittorica e scultorea di Palazzo Merulana. De Chirico, Balla, Donghi, Capogrossi, Casorati, Pirandello, Severini, Cambellotti, per citarne alcuni.

TERZO PIANO (Galleria): uno spazio dinamico affacciato al contemporaneo, con opere, tra gli altri, di Boetti, Schifano, Pirandello e animato dalle mostre temporanee.

QUARTO PIANO (Attico): un luogo per attività culturali ed eventi enogastronomici.. Il piano ospita anche la “Macchina del Tempo”, un percorso video-fotografico che racconta a ritroso la storia del Palazzo dalle sue origini ad oggi. 

Terrazza: un luogo privilegiato di osservazione su Via Merulana. Tra gli alti platani, è possibile scorgere i tetti e le cupole della città.

 

Jk Place Roma
Museo del Risorgimento

The Institute is based in Rome in the monumental complex of the Vittoriano and "has the task of promoting and facilitating studies on the history of Italy from the preparatory period of Unity and Independence until the end of the First World War, collecting documents, publications and memorabilia, editing editions of sources and memories, organizing scientific congresses ".

Jk Place Roma
Museo dei Fori Imperiali

From 1985 to today  over 40.000 fragments have been found and inventoried in the forensic area of the Imperial Forums, which is actually a small percentage of what should be the huge amount of marble in this area. There are various itineraries at the museum, who also wanted to include a kind of communicationproject: the architecture of the forum within the architecture of the markets and the history of the city within the history of one of the cities districts. 

Jk Place Roma
Museo Nazionale di Castel Sant'Angelo

Archaeological site, fortress and prison, but also a papal residence full of artistic events of great importance, the National Museum of Castel Sant'Angelo can be considered, at the same time, monument, archaeological area and museum. The "Secret Castle" is an itinerary in the heart of the monument, which includes places not normally accessible such as the Passetto di Borgo, the historical Prisons, the Olearie, the courtyard of Leo X and the Stufetta of Clement VII, famous for the frescoes of the workshop of Raphael.

Jk Place Roma
CineCitta' Si Mostra

Dal 2011 gli studi di Cinecittà hanno aperto al pubblico con il progetto Cinecittà si Mostra, un’iniziativa culturale che intende svelare al pubblico il grande patrimonio storico e architettonico della famosa Fabbrica dei Sogni offrendo la possibilità di visitare per la prima volta i grandi set all’aperto e gli edifici storici con i percorsi espositivi allestiti al loro interno. 

Jk Place Roma
Museo Galleria Borghese

The Galleria Borghese is an art gallery in Rome, Italy, housed in the former Villa Borghese Pinciana. At the outset, the gallery building was integrated with its gardens, but nowadays the Villa Borghese gardens are considered a separate tourist attraction. The Galleria Borghese houses a substantial part of the Borghese collection of paintings, sculpture and antiquities, begun by Cardinal Scipione Borghese, the nephew of Pope Paul V (reign 1605–1621). The Villa was built by the architect Flaminio Ponzio, developing sketches by Scipione Borghese himself, who used it as a villa suburbana, a country villa at the edge of Rome.

Jk Place Roma
Musei Vaticani e Cappella Sistina

The magnificent and vast Vatican Museums represent one of the largest and most interesting museum complexes in the world. They host a variety of museums within the complexe: Museo Pio Clementino, Museo Chiaramonti, Museo Gregoriano Etrusco, Museo Gregoriano Egizio, Museo Gregoriano Profano, Museo Pio Cristiano, Museo Missionario Etnologico, Collezione d’Arte Religiosa Moderna, Gallerie Superiori, Museo della Biblioteca Vaticana, Pinacoteca and ofcourse the worldfamous Sistine Chapel. 

Jk Place Roma
Museo Nazionale di Palazzo Venezia

The National Museum of Palazzo di Venezia is housed in what was once the grand papal residence of Paolo II Barbo from Venice. Established in 1921, the museum polarises its interest around the so-called applied arts. The preserved artifacts are: collections of paintings  and canvas from the 15th and 18th century, 18th century pastels, terracotta reliefs from the 16th and 17th century, early medieval and renaissance marbles, a vast collection of ceramics and porcelains.

Jk Place Roma
Museo della Repubblica Romana e della Memoria Garibaldina

The museum inside the Porta San Pancrazio is dedicated to the important historical events during the Unification (Risorgimento) period in Rome. In addition to the importance of the location itself for its history, the museum will become a privileged readingpoint for the historical-monumental area of the Gianicolo hill.  

Jk Place Roma
Casa di Goethe

Nelle stanze dove Johann Wolfgang von Goethe (1749-1832) soggiornò durante il suo viaggio dal 1786 al 1788 insieme a Johann Heinrich Wilhelm Tischbein e altri artisti tedeschi, è stato inaugurato nel 1997 l'unico museo tedesco all'estero, la Casa di Goethe. Una mostra permanente con testi in tedesco, italiano e inglese racconta il viaggio in Italia del poeta e il suo soggiorno romano. Le mostre temporanee sono dedicate a temi italo-tedeschi e alla tradizione del viaggio in Italia fino ai nostri giorni. La Casa dispone di un book shop e di una propria collezione. Eventi e manifestazioni culturali come conferenze, letture e colloqui fanno sì che si ritorni volentieri nella Casa di Goethe, un luogo quindi di incontro artistico, scientifico e culturale. Biblioteca specializzata di consultazione con numerose prime edizioni delle opere di Goethe e un ricco fondo di letteratura critica. Da settembre 2012 la biblioteca e il lascito del Deutscher Künstlerverein si trovano nelle collezioni del museo, in un ulteriore spazio al secondo piano del palazzo. La Casa di Goethe è un'istituzione dell' Associazione Tedesca degli Istituti di Cultura autonomi (AsKI e.V.) con sede a Bonn. E' finanziata dall'Incaricata della Repubblica Federale per la Cultura e i Media. La Casa di Goethe è sede romana della Gesellschaft für deutsche Sprache e.V. (GfdS).A Malcesine (VR) sul Garda la Casa di Goethe ha curato la mostra documentaria. Il palazzo in Via del Corso 18 che ospita oggi il museo ha avuto nel corso dei secoli tanti inquilini e visitatori, alcuni anche illustri, come ad esempio Paul Heyse, primo scrittore tedesco a ricevere il premio Nobel per la lettatura.

Jk Place Roma
Museo di Roma in Trastevere

The museum is located at piazza Sant'Egidio in a historical building that was used as a convent of the Carmelitane scalze from the 17th century until the unification of Italy. Even the square owes its name to the monastery, where we can also find the church of Sant'Egidio. The first stones of the monastery were built in 1601 near the small church of S. Lorenzo in Laniculo. The museum has been recently renovated to make it more functional for museographic requirements.

Jk Place Roma
Explora il Museo dei bambini

The Museum offers an opportunity for play, direct experimentation and learning in a field that focuses on children and their potential, offering opportunities for enrichment and socialization and promoting the development of their cognitive and emotional skills. “Explora” brings children closer to science, environment, communication, society, economy, new technologies, creating opportunities that allow them to investigate the mysteries of things through interactive installations.

Jk Place Roma
La strada. Dove si crea il mondo

La strada come luogo di condivisione e innovazione, principale laboratorio per artisti, architetti e creativi.

È il momento di tornare in strada: la vita urbana dovrebbe coincidere con la vita pubblica e la strada è il luogo in cui tutto avviene. Opere d’arte, progetti di architettura, fotografie, performance, interventi site specific e video accolgono il visitatore in una successione di gallerie che formano una strada lunga decine di metri.

Jk Place Roma
MAXXI

MAXXI, the National Museum of 21st Century Arts, is the first Italian national institution devoted to contemporary creativity.Conceived as a broad cultural campus, MAXXI is managed by a Foundation constituted in the July of 2009 by the Ministry for Cultural Heritage and Activities and headed by Giovanna MelandriSince December 2013 Hou Hanru has been the Artistic Director of the museum, which includes MAXXI Architettura, directed by Margherita Guccione, and MAXXI Arte, directed by Bartolomeo Pietromarchi.The programming of the activities – exhibitions, workshops, conferences, shows, projections, educational projects – reflects MAXXI’s vocation as a place for the conservation and exhibition of its collections but also, and above all, a laboratory for cultural experimentation and innovation, for the study, research and production of the aesthetic contents of our time.The MAXXI building is a major architectural work designed by Zaha Hadid, located in Rome’s Flaminio quarter and featuring innovative and spectacular forms.

Jk Place Roma
Casa Museo Mario Praz

Il Museo Mario Praz di Roma è un tipico esempio di casa-museo e contiene oltre 1200 oggetti collezionati dallo stesso nell'arco della sua vita.

Gli oggetti della collezione, di stili che vanno dal neoclassico al biedermeier, vengono presentati all'interno dell'abitazione dello studioso nella affascinante disposizione da lui pensata per appagare il proprio piacere di vivere non solo circondato, ma addirittura "immerso" nel bello.

Si tratta dell'abitazione privata del critico d'arte e di letteratura, Mario Praz (1896-1982), conservata così com'era alla morte del proprietario e aperta al pubblico nel 1995. Proprietà del MIBACT e già museo satellite della Galleria nazionale d'arte moderna e contemporanea di Roma, dal dicembre 2014 è entrato a far parte del Polo museale del Lazio. L'ingresso è gratuito.

Il Museo Mario Praz è situato all'interno di Palazzo Primoli in Via Zanardelli 1 a Roma ed è visitabile su prenotazione in gruppi di massimo 10 persone ed accompagnati da un responsabile.

Jk Place Roma
Macro Testaccio - La Pelanda

La Pelanda, the cultural center within the Mattatoio complex (the former slaugtherhouse in Testaccio), was born as a project some years ago from an idea by Zoneattive. It is stretched out over an area of 5000 squared meters and is the perfect example of industrial architecture, the result of a careful restoration that lasted more than three years, now used for exhibitions, training and workshops. The space is completely dedicated to contemporry art and this is enriched by the presence of the Academy of Fine Arts and the Faculty of Architecture of Roma Tre.  

DISCOVER ALL ACTIVITIES IN ROME

CONCERTS THEATRE MONUMENTS CULTURAL EVENTS EXTRA EVENTS CLUB EVENTS CINEMA WHATSUP EVENTS


BOOK
NOW